Ospiti 2016

Registe. Attiviste. Teologhe. Comunicatrici. Tra gli ospiti internazionali del 19° Religion Today Filmfestival, spiccano straordinarie figure di donne in prima linea per la parità di genere. Tra loro anche Ruth Colian, protagonista del documentario "Measures of Merit", in programma al Teatro San Marco di Trento nella serata di giovedì 13 ottobre. Sarà l'occasione per incontrare di persona la donna che ha fondato un partito sfidando un establishment di mariti e di rabbini.

Le donne ultraortodosse di Israele non hanno vita facile. Nel loro mondo tutto è deciso dagli uomini. Sono sottopagate e hanno un’aspettativa di vita tra le più basse del Paese perché non si sottopongono a screening e prevenzione. Oltre a prendersi cura dei figli e della casa, devono spesso sostenere economicamente i coniugi, che si dedicano allo studio delle Scritture. Impegnarsi nella sfera pubblica e prendere parte alla vita politica sembra fuori questione.

Ma Ruth Colian, 34 anni, una laurea in legge, un profilo Facebook seguito e aggiornato, si batte per il cambiamento. Convinta che le donne della sua comunità non siano rappresentate dai politici Haredi che siedono in parlamento, nel 2015 ha fondato il primo partito femminile ultraortodosso (B’Zchutan) e si è candidata per la Knesset. I risultati del voto non le hanno permesso di superare la soglia di sbarramento; ma una strada è stata tracciata, e alle prossime elezioni le donne Haredi - sole in cabina - avranno nuovamente la possibilità di dare il loro appoggio a un movimento politico che affronta di petto questioni come il trattamento salariale, il divorzio, le violenze domestiche e le relazioni di genere.

Italiano