Il festival

Verso la XIX edizione

Adamo ed Eva, il serpente, una mela spaccata, il giardino perduto, l’armonia compromessa. E' l’immagine di una “crisi di coppia”, con un omaggio a Scola, a dare il senso di una edizione che come le precedenti sceglie di confrontarsi con temi e sfide di bruciante attualità. Nel titolo “C’eravamo tanto amati. Religioni e relazioni di genere” trova sintesi il programma per il 2016, in continuità con una linea di indagine da sempre cara al Festival, che all’immagine della donna e alla condizione femminile nei diversi contesti religiosi dedica ogni anno almeno una sezione. Un’attenzione ora portata in primo piano, in un momento nel quale la cronaca si infittisce di tragici episodi di violenza contro le donne e la società si interroga insistentemente su tematiche legate al “gender”.