CinemAMoRe 2017. L'anteprima alle Feste Vigiliane con Mariam

Giovedì, 22 Giugno, 2017

Ottava edizione per la rassegna estiva promossa dal Servizio Attività Culturali della Provincia autonoma di Trento e organizzata da Religion Today in coordinamento con la Rassegna del Cinema Archeologico di Rovereto e il Trento Film Festival sui temi caratteristici dell'Archeologia, della Montagna e delle Religioni - in sigla CinemAMoRe.

Saranno le Feste Vigiliane, nella suggestiva cornice del palco del Teatro Sociale aperto su Piazza Cesare Battisti, ad ospitare le due serate di anteprima del cartellone 2017.

Con tre titoli in programma, la prima serata di proiezioni, giovedì 22 giugno, dalle ore 21.30, proporrà unpercorso nelle diverse anime dei tre festival, senza perdere di vista il tema della città sul fiume scelto per questa edizione delle Vigiliane. Riflettori accesi, dunque, sui contesti urbani "dentro" e "fuori": dalla Parigi contemporanea di MARIAM, ritratto vivido della diversità e delle dinamiche della convivenza nelle grandi metropoli europee, alle rovine di POMPEI ETERNAL EMOTION, salto nel passato di una città capace di evocare, ad un tempo, il sentimento della vita e della morte; per arrivare agli spazi aperti di BIGMEN, che mette in circolo le passioni per l'arte, la natura e lo sport.

Alla proiezione di Mariam saranno presenti alcune partecipanti del progetto Dalla parte di Eva, curato da Fondazione Bruno Kessler in collaborazione con Religion Today e con il Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale. Il film, vincitore dell'ultima edizione del festival, offrirà una nuova opportunità di confronto sul femminile e sulla necessità di superare stereotipi e visioni banalizzanti che spesso pesano sul binomio donne e religioni.

Venerdì 23 giugno, con lo stesso orario, la proposta proseguirò sul tema "L'acqua e l'uomo", che collega il documentario su L'OASI DI AL AIN, alle porte del deserto, con l'intensa denuncia di dammed, sugli oltre 11 milioni di "dannati" costretti a emigrare per effetto della costruzione delle nuove grandi dighe indiane.