Verso le premiazioni

Martedì, 8 Ottobre, 2019
 
Religion Today Film Festival al Cinema: è il turno delle pellicole “Bangla”, “Il Vizio della Speranza” e il premio Oscar 2019 “Skin”.
Mercoledì 9 ottobre alle 11.00 la premiazione a Madonna di Campiglio.
 
Continua la rassegna cinematografica del Religion Today Film Festival, dando spazio alle pellicole di spicco di questa edizione in attesa della cerimonia di premiazione di domani.
 
Lunedì 7 alle 20.30 il Cinema Vittoria è diventato palcoscenico di due film nostrani, entrambi attenti al fenomeno dell’immigrazione: Bismillah, David di Donatello 2018 come miglior cortometraggio, delicato e malinconico, uno sguardo sulla quotidiana drammaticità della condizione dello straniero irregolare in italia e Bangla, Nastro d’Argento per la miglior commedia del 2019. Bangla è irriverente, simpatico e in tutto ciò anche drammatico: drammatico nell’essere vero, nel mostrare le fatiche di un immigrato di seconda generazione in Italia, diviso tra ciò che è, un italiano ma senza cittadinanza, un bengalese ma senza aver mai visto il Bangladesh.
 
Martedì 8 invece la sala del Vittoria sarà dedicata ai due cavalli di battaglia di questo Festival: Skin, un cortometraggio che ha vinto l’Oscar 2019, duro ed emotivamente toccante nel suo parlare di razzismo e accettazione dell’altro. 
A seguire, Il Vizio della Speranza, già vincitore di 3 Nastri d’Argento e del David di Donatello per la miglior attrice non protagonista nel 2019: la pellicola parla della tratta delle donne nigeriane in Italia, una storia che racconta un fenomeno tristemente attuale, concentrandosi sulla realtà di Castel Volturno, intrecciando la storia dell’italiana Maria, con quella di tante giovani costrette a vivere nascoste, in luoghi dove lo Stato non esiste, come nemmeno la tutela di queste persone.
Il film non potrà essere presentato dal resgista Edoardo de Angelis, che tuttavia apparirà in sala, regalando al pubblico trentino un video messaggio per l’occasione.
Insomma, Religion Today continua a regalare emozioni e storie, storie vere di un mondo che cambia, assieme ai suoi problemi. Si conferma un Festival che vuole raccontare gli spaccati delle realtà più scomode, volutamente sconosciute, per promuovere un vero dialogo, il primo passo per elaborare soluzioni concrete, ma anche costruire sogni.
 
Domani, mercoledì 9 ottobre alle ore 11.00, a Madonna di Campiglio, ospiti dell’A.P.T. di Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, avverrà la cerimonia di premiazione e scopriremo assieme i vincitori delle diverse categorie di questa edizione del Festival.