I VINCITORI

Sabato, 21 Ottobre, 2017

Le giurie speciali e la giuria internazionale hanno assegnato i premi ai film vincitori del 20° Religion Today Filmfestival “I venti anni che hanno cambiato il mondo”. Pluripremiato l’ultimo film di Ermanno Olmi “Vedete, sono uno di voi”, sull’emblematica figura del Cardinal Martini, che vince sia il Gran Premio Nello spirito della fede che il premio della giuria SIGNIS. Riconoscimenti anche a “The Chop”, divertente cortometraggio inglese sulla convivenza tra ebrei e musulmani e a “Returnee”, intenso lungometraggio kazako. 

La giuria internazionale ha conferito il premio come  miglior film a RETURNEE, lungometraggio kazako di Sabit Kurmanbekov. Miglior cortometraggio è invece THE CHOP, firmato dal regista inglese Lewis Rose. Il premio per il miglior documentario è invece per A157, documentario iraniano di Behrouz Nouranipour. Due le menzioni speciali: la prima al documentario LIBERAMI di Federica Di Giacomo, già vincitore lo scorso anno del premio Nuovi Orizzonti a Venezia, la seconda al film estone COME BACK FREE di Ksenia Okhapkina. Il Gran Premio “Nello spirito della Fede in memoria di Davide Zordan” è stato assegnato al film di Ermanno Olmi sulla figura del Cardinal Martini, VEDETE, SONO UNO DI VOI.

Ricalcano i premi della giuria internazionale anche quelli assegnati dalla giuria SIGNIS, che ha dato il premio a VEDETE, SONO UNO DI VOI; ha mezionato RETURNEE e ha voluto infine fare un "regalo" al festival in occasione di questo importante compleanno, assegnando un premio speciale al corto THE CHOP, che - hanno affermato durante la conferenza stampa i giurati SIGNIS - cattura appieno il senso del Festival.

Per sapere i vincitori delle giurie speciali e leggere le motivazioni dei premi clicca qui!