PRESENTATO IL RICCO PROGRAMMA TRENTINO

Mercoledì, 30 Settembre, 2015

Questioning God. Il dubbio e la fede è il titolo della 18ma edizione del Religion Today Filmfestival che quest'anno celebra la “maggiore età” rilanciando l’urgenza del dialogo a partire dalle grandi domande che si fanno più pressanti nel passaggio tra l'adolescenza e l'età adulta.
Il festival spegne le sue 18 candeline con una ricca edizione, presentata questa mattina in conferenza stampa al Teatro Sociale di Trento: 55 i film in concorso da 27 paesi del mondo, spesso proposti in prima nazionale, con una forte presenza di titoli dall'Estremo Oriente e una nuova sezione dedicata al tema delle migrazioni. Dubbio e fede sono i poli tra cui si snoda una proposta che ancora una volta lega cinema, religioni e temi forti dell'attualità, con particolare attenzione all’impegno di pace, ai diritti umani, alle relazioni di genere, al corpo e alla sessualità.
Al concorso cinematografico, che accanto ai premi della giuria internazionale vedrà tra l’altro un riconoscimento per la prima volta dedicato ad Alex Langer, il ricco programma trentino aggiunge presentazioni di libri, approfondimenti, attività per le scuole, uno spettacolo teatrale e un convegno su “Cinema e diversità”.
Tra le tante presenze internazionali, la special guest di questa edizione, Mira Awad, attrice, cantautrice e attivista araba-israeliana, si esibirà nella serata inaugurale di venerdì 9 ottobre al Teatro San Marco e ancora a Rovereto in una suggestiva matinée alla Campana dei Caduti. Prosegue infine l’impegno del festival a favorire l’accesso di ogni persona, con l’ingresso libero e gratuito a tutti gli eventi e una nuova collaborazione con ENS Ente Nazionale Sordi.

Leggi di più...