Religion Today: il network “Film For Our Future” darà vita a una rete di scambio, mirata a muovere e formare giovani registi da tutto il mondo.

Domenica, 27 Settembre, 2020

 Alla conferenza stampa presente anche Ariane Benedicter, 19enne di Bolzano, nominata alfiere della Repubblica per il suo impegno ambientalista. Religion Today Filmfestival si impegna per compensare le proprie emissioni piantando alberi.

“Lavoriamo con tanti Festival di cinema europei per promuovere una cultura della sostenibilità attraverso i film, coinvolgendo i giovani. Vogliamo creare un impatto, dimostrando come studenti di cinema e giovani filmmakers abbiano la capacità di informare e ispirare persone di ogni ceto sociale sulle sfide globali che il nostro mondo moderno dovrà affrontare” ha raccontato Luciaan Groenier, olandese, responsabile del network internazionale di festival “Film for our Future”.

Domenica 27 settembre alle ore 10.00 al Teatro San Marco di Trento, si è tenuta infatti la conferenza stampa per il lancio dei progetti e delle idee future della rete, di cui anche Religion Today Filmfestival è membro sin dal 2018. “Siamo felici di ospitare oggi Film for our Future qui al Festival” ha spiegato il direttore artistico, Andrea Morghen, che ha continuato “Quest’anno Religion Today è dedicato all’ambiente, dunque il tema si sposa alla perfezione con la mission di questo network internazionale”.

“La nostra idea per i prossimi anni è quella di un progetto a lungo respiro, mirato a muovere i giovani registi di tutto il mondo tra un festival e l’altro creando occasioni di formazione importanti e produzioni di cortometraggi che raccontino le realtà del network” ha spiegato Lorenzo Biferale, presidente dell’associazione Quindici19 che organizza a Milano Duemila30, Youth Film Festival for a Sustainable Revolution.

Alla conferenza stampa è intervenuta anche Ariane Benedikter, 19enne di Bolzano, nominata l’anno scorso Alfiere della Repubblica dal Presidente Mattarella per il suo impegno ambientalista: la giovane, da quando ha 10 anni, partecipa attivamente all’iniziativa Plant for the Planet, piantando alberi per contrastare le emissioni di Co2. Religion Today ha anche deciso di contribuire alla causa: si impegnerà a finanziare la piantumazione degli alberi necessari a compensare le proprie emissioni di Co2.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Linda Gasser, direttrice dell’Arc Filmfestival in Germania, Laura Bonamici, direttrice artistica dell’associazione Quindici19 di Milano, Chiara Andrich, direttrice del Sole Luna Doc Film Festival, che si svolge tra Treviso e Palermo.

I giovani direttori e direttrici dei Festival formeranno anche una giuria che valuterà il vincitore del premio Film for our Future di questa edizione di Religion Today, che si guadagnerà l’opportunità di ritornare l’anno prossimo come membro della giuria: “Vogliamo dare l’opportunità di vivere un’esperienza concreta e formativa ai giovani registi” spiega Andrea Morghen “un’esperienza che contribuisca a far crescere il bagaglio di giovani ragazzi motivati”.