“ALTRI SCHERMI”: CINEMA, FEDE, DIRITTI, PACE

Trento
Martedì, 13 Gennaio, 2015

Chi si nasconde tra gli ultimi banchi della scuola religiosa? Come spiegare una chiamata radicale? Cosa accomuna un pomodoro e una brava ragazza? Che sapore ha l’ultima sigaretta fumata accanto al nemico? Ce lo racconta un cinema indipendente, portatore di visioni di pace anziché di guerra, di dialogo anziché di scontro, di rispetto e mai discriminazione. Valori, questi, da sempre al centro della proposta di Associazione BiancoNero-Religion Today Filmfestival, che propone un nuovo ciclo di proiezioni in collaborazione con l’Ufficio Diocesano per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso e il Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani. Prenderà il via infatti giovedì 15 gennaio 2015, alle ore 20.45, presso il Centro Ecumenico Culturale Bernardo Clesio, in via Barbacovi 4 a Trento, la rassegna “Altri schermi”. Il primo appuntamento “Storie di fede e di dubbio”, alla vigilia della Giornata per il dialogo ebraico-cristiano e in apertura della Settimana per l’unità dei cristiani, vedrà anche la collaborazione dell’Associazione Amici di Villa S. Ignazio e l’intervento di Giuliana Speranza e Francesco Roat.

La rassegna “Altri schermi” si protrarrà sino a maggio, con cadenza mensile, valorizzando i migliori film dall’archivio di Religion Today Filmfestival - documentari, corti d’autore e irresistibili commedie - per un viaggio nelle differenze che incrocia i temi della fede, della convivenza, dei diritti e dell’emancipazione. Piccole e grandi storie di cambiamento dalla Francia all’India, dal Canada alla terra d’Abramo, come invito a mettersi nei panni dell'altro, mutare punto dì vista, guardare con occhi più attenti, critici, selettivi.

L'ingresso è libero.

 

Storie di fede e di dubbio

AUJOURD'HUI, di Anne-Sophie Rouvillois, Francia 2014,corto 31' Mathilde non è ancora diventata suora, ma vive già con le sorelle della comunità in cui ha deciso di entrare. Prima di rispondere a questa chiamata radicale, riceve una visita della madre.

CORNERSTONE, di David Tauber, Israele 2013, corto 24' Nella “yeshiva” (la scuola religiosa maschile per lo studio delle scritture ebraiche), quando hai fame mangi. Quando sei stanco, dormi. Se non hai fame e non sei stanco, ti siedi e studi. Se noi studi, allora che ci fai? Cosa succede quando ti trovi sospeso tra successo e fallimento, tra fede e dubbio? Cosa accade realmente tra gli ultimi banchi della sala di studio?

 

AllegatoDimensione
Locandina, programma e foto film.zip2.09 MB