DOMANI AL MUSE DI TRENTO DIBATTITO FRA SCIENZA E FEDE

Trento
Sabato, 11 Ottobre, 2014

Sarà il rapporto tra scienza e fede, tra creazionismo ed evoluzionismo, al centro dell'evento in programma domani, domenica 12 ottobre, a partire dalle ore 10.30, a Trento, presso il MUSE, nell'ambito della 17° edizione di Religion Today Filmfestival. In collaborazione con il Museo delle Scienze è in programma la proiezione del documentario “Questioning Darwin” (di Anthony Thomas, USA-UK, 2013, doc, 58'). Seguirà un dialogo fra Paolo Costa, filosofo (FBK-Isr), e Telmo Pievani, filosofo della biologia, esperto di teoria dell'evoluzione (Università di Padova) e direttore di Pikaia, il portale italiano dell’evoluzione. Nel pomeriggio il Festival tornerà al Teatro San Marco di Trento. Dalle ore 15.15 è in programma una serie di proiezioni che vedrà anche il saluto della Fondazione Opera Campana dei Caduti di Rovereto e l'intervento di Chiara Moser, storica dell'arte. Tra le pellicole in programma, a partire dalle ore 16, anche il cortometraggio “Getting serious” (di Matan Golomb, Israele, 2013, short, 18') e il documentario “Make me a match” (di Wendla Noelle, Israele-Germania, 2013, doc, 58'). Entrambe le proiezioni vedranno la partecipazione dei registi. La serata al San Marco, a partire dalle ore 20.30, proporrà una nuova tappa alla scoperta delle culture e delle religioni mondiali, con particolare riguardo al subcontinente indiano e all’induismo. L'evento speciale, intitolato “Into India”, si aprirà con la proiezione del cortometraggio “Bemata” (di Nina Sabnani, India, 2012, short, 8'): una divertente animazione basata sul Kaavad, un’antica tradizione di narrazione orale, presenta anche ai più piccoli la figura di Bemata, la dea che scrive il destino dei bambini, venerata nel Rajasthan dagli aspiranti genitori e dalle donne incinte. Dopo la proiezione, il Festival confermerà la propria apertura alla contaminazione multimediale di diverse espressioni artistiche proponendo una performance di danza classica Kuchipudi - la danza come rivelazione divina - a cura di Chitrangee Uppamah, direttrice della Śruti Kuchipudi Indian Dance School di Torino. A seguire, il documentario “The last dance” (di Diego D'Innocenzo e Marco Leopardi, Italia, 2013, doc, 52'), con il commento di Francesca Rosso, studiosa di cinema e di danza, autrice del blog “Bollywood Party” per lastampa.it.

Lunedì 13 ottobre, alle ore 15.15, al Teatro San Marco, il programma pomeridiano si aprirà con un viaggio in salsa comedy nel mondo parrocchiale. In programma la prima parte di “Occhi al cielo - citofonare parrocchia” (di Sante Altizio, Italia, 2014, short, 53'), in collaborazione con la Cooperativa Kaleidoscopio. Nel pomeriggio e in serata, il Festival rinnoverà la consolidata intersezione con il Cineforum di Trento per una selezione di corti e lungometraggi a soggetto che spaziano dalla ricostruzione storica ad una originale rilettura della commedia all’italiana con storie di incontro e scontro tra persone, comunità e istituzioni religiose. Fra le pellicole in programma dalle ore 20.30, anche il film “Ameluk” (di Mimmo Mancini, Italia, 2014, film, 98'), una esilarante commedia all’italiana tra religioni, costume e politica. Sarà presente in sala il regista Mimmo Mancini.

Martedì 14 ottobre, proiezioni al Teatro San Marco di Trento a partire dalle ore 15.15. Alle ore 17.30, sempre in collaborazione con il Cineforum di Trento, il film “Il seminarista” (di Gabriele Cecconi, Italia, 2013, film, 105'), con la partecipazione del regista Gabriele Cecconi. Fra le proposte a partire dalle ore 20.30, il film “The jewish cardinal - Le métis de dieu” (di Ilan Duran Cohen, Francia, 2012, film, 90'), la storia vera di Jean-Marie Lustiger, figlio di ebrei polacchi che divenne successivamente sacerdote cattolico e cardinale; in questo ruolo non rinunciò alla propria doppia identità di “ebreo cattolico” che gli procurò amici e nemici in entrambe le comunità religiose. Martedì il Filmfestival farà tappa anche ad Arco (TN), confermando il proprio radicamento sul territorio provinciale. Presso Palazzo dei Panni, a partire dalle ore 20.30, è in programma il ciclo di proiezioni “RT per la pace”, in collaborazione con il Comune di Arco.

Scheda: “Scienza e Fede” - MUSE, Museo delle Scienze di Trento, domenica 12 ottobre, ore 10.30

“Questioning Darwin” (di Anthony Thomas, USA-UK, 2013, doc, 58')

Secondo un recente sondaggio, il 46% degli Americani crede in un’interpretazione letterale del racconto della Genesi, e biasima Charles Darwin per aver sviato milioni di cristiani convincendoli di una storia molto diversa: l’evoluzione attraverso la selezione naturale. Mettendo a confronto le tesi dei creazionisti con quelle di scienziati, storici e biografi di Darwin, a partire da citazioni dirette delle lettere e degli scritti darwiniani, il film getta uno sguardo equilibrato su un dibattito che divampa da 150 anni.

“Per profondi motivi culturali – afferma l'esperto di teoria dell'evoluzione Telmo Pievani nell'intervista a 'REC', la rivista ufficiale del Festival – l’Italia non ha un dibattito tra creazionismo o evoluzionismo e non può averlo perché abbiamo una tradizione culturale e filosofica molto diversa. Il nostro dibattito è spostato su piani filosofici molto più raffinati di quelli statunitensi. Ci interroghiamo sulla presenza di una finalità o meno nell’evoluzione, sulla direzione dell’evoluzione, ammesso e non concesso che ci sia; ma sono questioni filosofiche che si dibattono da sempre, non legate prettamente al dibattito evoluzionismo – creazionismo.”