I VINCITORI DELLA XV EDIZIONE DI RELIGION TODAY FILMFESTIVAL

Trento
Sabato, 20 Ottobre, 2012
E' il documentario “Football is God” (di Ole Bendtzen, Danimarca, 2010, doc, 53') il vincitore del Gran Premio “Nello spirito della Fede” della XV edizione di Religion Today Filmfestival. Oggi, 20 ottobre 2012, alle ore 20.30, presso il Teatro San Marco a Trento verranno consegnati i Premi ai vincitori.
La Giuria internazionale (composta da Farzam Amin Salehi, Roberta Cortella, Lassaad Jamoussi, Kjartan Leer Salvesen e Gilli Mendel) ha premiato poi come miglior film “The mill & the cross” (di Lech Majewski, Svezia-Polonia, 2010, film, 96'); menzione speciale per “Sa Gràscia” (di Bonifacio Angius, Italia, 2011, film, 73').
Il Premio per il miglior cortometraggio e andato a “Sister of mine” (di Oshrat Meirovitch, Israele, 2011, corto, 24'). “Football is God” e stato premiato anche come miglior documentario; nella stessa categoria menzione speciale per “Gunnar goes God” (di Gunnar Hall Jensen, Norvegia, 2011, doc, 86').
Accanto ai premi assegnati dalla Giuria internazionale, la Giuria SIGNIS (World Catholic Association for Communication), composta da Jenna Hill, Sandro Lafranconi e Maria Dulce Araujo Evora ha assegnato il Premio SIGNIS a “The Pillars” (di Moustafa Zakaria, EAU, 2012, corto, 16'), con menzione speciale a “Football is God” e “Kaddish for a friend” (di Leo Khasin, Germania, 2011, film, 93').
 
VINCITORI E MOTIVAZIONI
 
Giuria internazionale
 
Gran Premio “Nello spirito della Fede”
FOOTBALL IS GOD - IL CALCIO E' DIO, di Ole Bendtzen, Danimarca, 2010, doc, 53' Poichè i membri della giuria ritengono che il cinema appartenga alla gente comune e questo documentario è dedicato alla loro vita e ai loro credi.
 
Miglior film
THE MILL & THE CROSS - I COLORI DELLA PASSIONE, di Lech Majewski, Svezia-Polonia, 2010, film, 96' Per il suo grandioso stile narrativo e visivo e per il suo profondo sguardo nella storia del popolo fiammingo e della sua arte.
menzione
SA GRÀSCIA, di Bonifacio Angius, Italia, 2011, film, 73' Per la sua apprezzabile rivisitazione della storia del cinema italiano e per la valorizzazione dell’importante rapporto del popolo sardo con la religione.
 
Miglior cortometraggio
SISTER OF MINE - MIA SORELLA, di Oshrat Meirovitch, Israele, 2011, corto, 24' Per il suo profondo sguardo nella vita della giovane donna e nei pregiudizi che la circondano.
 
Miglior documentario
FOOTBALL IS GOD - IL CALCIO E' DIO, di Ole Bendtzen, Danimarca, 2010, doc, 53' Per l’innovativo approccio alla religione e alla sua relazione con la vita della gente comune e per i suoi valori cinematografici.
menzione
GUNNAR GOES GOD, di Gunnar Hall Jensen, Norvegia, 2011, doc, 86' Per il suo nuovo e curioso approccio al documentario.
 
Giuria SIGNIS
 
Premio SIGNIS
THE PILLARS - I PILASTRI, di Moustafa Zakaria, EAU, 2012, corto, 16' Per aver saputo unire con maestria aspetti dell'estetica cinematografica con un tema di grande attualità e ancora abbastanza problematico come quello dell'emancipazione della donna, lasciando intravedere nello stesso tempo la crisi del maschio e la bellezza della famiglia. Il tutto in una cornice di valori religiosi in contrasto con la vita vissuta.
menzione
FOOTBALL IS GOD - IL CALCIO E' DIO, di Ole Bendtzen, Danimarca, 2010, doc, 53' Il regista ha saputo cogliere nella vivacità prorompente dei testimoni del documentario il bisogno istintivo di un assoluto che si concretizza nella squadra del cuore. Il Boca diventa il catalizzatore del bisogno di felicità che è in fin dei conti bisogno di Dio per cercare di uscire dalla povertà e dalla miseria più avvilente.
KADDISH FOR A FRIEND - KADDISH PER UN AMICO, di Leo Khasin, Germania, 2011, film, 93' Nel film si cerca di far emergere, dopo tante difficoltà, le cose positive che ci sono nelle persone e che ci permettono di vivere in comune e in maniera pacifica.
 
Giurie speciali
 
Giuria speciale Provincia di Trento
Premio “Conflitti. Religioni e (non)violenza”
DOLPHIN BOY - IL RAGAZZO DEI DELFINI, di Dani Menkin e Yonatan Nir, USA, 2011, doc, 72'
 
Giuria interreligiosa Trento don Silvio Franch
Premio “Dialogo e identità”
TORN - LACERATO, di Ronit Kerstner, Israele, 2011, doc, 72'
menzione
KADDISH FOR A FRIEND - KADDISH PER UN AMICO, di Leo Khasin, Germania, 2011, film, 93'
 
Giuria speciale Giornalisti Città di Trento
Premio “Religione e società”
EX AEQUO
THE FURIOUS PROPHET - IL PROFETA FURIOSO, di David Sipos, Slovenia, 2011, doc, 20'; URBAN TUNDRA, di Robi Uppin e Maria Kivirand, Estonia, 2012, doc, 14'
 
Giuria speciale di Arco
Premio “Donne, coppie, religioni”
MOTHER INDIA, di Raffaele Brunetti, Italia, 2011, doc, 61'
menzione
THE GIFT - IL DONO, di Evgenij Isachenko, Bielorussia, 2011, corto, 12'
 
Giuria Giovani Pergine Valsugana
Premio “Religioni e generi cinematografici”
LIMEN (OMISSION), di Emiliano Dante, Italia, 2012, film, 93'
menzione
SA GRÀSCIA, di Bonifacio Angius, Italia, 2011, film, 73'
 
Giuria speciale Fondazione Unico1
Premio “Ama il prossimo tuo”
MODEST RECEPTION - UN'ACCOGLIENZA MODESTA, di Mani Haghighi, Iran, 2012, film, 95'
 
Giuria speciale Lisignago
Premio “Viaggio nelle differenze”
EX AEQUO
MASHTI ESMAEIL, di Mahdi Zamanpoor, Iran, 2012, doc, 30';
MY AUSTRALIA, di Ami Drozd, Israele, 2011, film, 96'
 
Giuria speciale studenti
Premio “Fraternità di Nomadelfia”
DAVID, di Joel Fendelman-Patrick Daly, USA, 2011, film, 90'
menzione
STAND UP! - CABARET, di Asi Tzobel, Israele, 2011, corto, 29'