Il 12 settembre l'evento di presentazione al MUSE: ospite d'onore Gennaro Nunziante

Muse - Museo delle Scienze
Martedì, 8 Settembre, 2020
Si terrà al Muse sabato 12 settembre 2020 l’anteprima del 23° Religion Today Film Festival, con la partecipazione di un ospite speciale: il pluripremiato regista pugliese Gennaro Nunziante, che farà da padrino a questa edizione dedicata all’ambiente, presentando il suo ultimo film “Il Vegetale”, con Fabio Rovazzi. “Earth I Care, custodi della Terra” è il titolo di Religion Today 2020, che qeust’anno conta ben 83 pellicole in concorso, provenienti da 44 paesi diversi e selezionate tra più di 1600 iscrizioni.
 
Sabato 12 settembre verrà lanciata l’anteprima della nuova edizione, con un evento speciale al Muse di Trento: la conferenza stampa di apertura presieduta dallo staff dell’associazione BiancoNero e prevista alle ore 17.00 presso la sala conferenze del Muse, vedrà presente il regista italiano Gennaro Nunziante. Alle 21.30 infatti verrà proiettato all’aperto “Il Vegetale”, ultimo film di Nunziante, conosciuto al grande pubblico per i suoi 4 lungometraggi interpretati da Checco Zalone: il regista introdurrà il tema di questa edizione, l’ambiente e la responsabilità dell’uomo nei suoi confronti, aiutandosi con le immagini della sua pellicola: un film che racconta, tra una battuta e l’altra, la riscoperta di sé, della terra e dell’agricoltura. I biglietti per l’evento sono gratuiti e già disponibili per la prenotazione sulla pagina facebook di Religion Today, sul sito del Muse e sulla piattaforma eventbrite. L’evento verrà realizzato in collaborazione con il Muse e il Comune di Trento. In caso di pioggia, la proiezione si terrà al teatro dell’Istituto Arcivescovile di Trento.
Dal 23 al 30 settembre 2020 Religion Today Filmfestival tornerà al Teatro San Marco e nei cinema di Trento per raccontare storie, volti, immagini alla cittadinanza trentina, divenendo portavoce del dialogo tra religioni e culture.
 
Quest’anno il numero dei partecipanti al concorso sarà da record: ben 83 pellicole provenienti da 44 paesi diversi e selezionate tra più di 1600 candidature. “Abbiamo scelto di aumentare il numero dei film in gara come impegno in questo momento così difficile per gli addetti ai lavori” spiega il direttore artistico della manifestazione, Andrea Morghen “è un modo per supportare gli sforzi di tanti artisti nel mondo che a causa della pandemia di questi mesi si stanno trovando in grande difficoltà”. Tutti gli eventi principali, compreso quello di sabato 12 settembre, potranno essere seguiti tramite diretta facebook sulla pagina del Festival.
 
Ufficio Stampa Religion Today Filmfestival
Uez Federico 3492855095