VERSO LA CONCLUSIONE DEL PROGRAMMA TRENTINO

Trento
Giovedì, 15 Ottobre, 2015

Si avvia verso la conclusione il 18° Religion Today Filmfestival. Ieri sul palco Richie Metha, regista di Siddharth, insieme alla giornalista Adele Gerardi. Domani penultimo giorno di proiezioni mentre la sera in scena Lourdes, spettacolo teatrale con Andrea Cosentino.

Dopo la giornata interamente dedicata al convegno “Cinema e diversità”, una serata emozionante ieri al teatro San Marco per la proiezione di Siddhath, il film già presentato a Venezia e firmato da Richie Metha, giovane regista indo-canadese. Il film ha commosso la platea che ha seguito con interesse l'intervento del regista, presentato dalla giornalista Adele Gerardi. «La storia raccontata nel film – ha affermato Metha – è ispirata da una storia vera che mi ha raccontato un taxista a Nuova Delhi. Aveva deciso di mandare suo figlio a lavorare lontano da casa per un po' e da quel giorno non l'ha più incontrato. Non sapeva scrivere, non aveva foto del figlio e era privo dei mezzi necessari per ritrovarlo. Quell'incontro ha suscitato in me molte emozioni, che ho provato a riassumere dentro il film: il disagio, la tristezza, la disperazione ma anche la tenacia di quell'uomo che nel mio film è diventato Mahendra. Il suo è un percorso di consapevolezza che si misura di volta in volta con l'indifferenza o la compassione di chi gli sta intorno e nel finale si apre a una dimensione di fede».

Oggi continuano le proiezioni al Teatro San Marco. Si inizia alle ore 15.30 con il documentario On the Run for Isis, in collaborazione con la cooperativa Kaleidoscopio: quattro giovani partono dal Belgio per il Medio Oriente per dar voce alle vittime costrette a fuggire dalle loro case. Subito dopo, N, il dramma dei cristiani in fuga dagli attacchi dell'Isis in Iraq. Il pomeriggio prosegue alle 16.30 con il documentario argentino Madres de los dioses, in cui cinque donne provate dalla vita si incontrano e, forti della loro spiritualità, formano una piccola comunità ecumenica in Patagonia. Con la collaborazione del Far East Film Festival di Udine, invece, è organizzata la proiezione di The Monk, il primo film indipendente birmano dopo 50 anni. Il lungometraggio, una co-produzione tra la Birmania e la Repubblica Ceca (FAMU Film School di Praga), verrà presentato da Benno Röggla, presidente dell'associazione Aiutare Senza Confini di Bressanone, realtà che da anni opera nella cittadina thailandese di Mae Sot, dove confluiscono la maggior parte dei profughi birmani. Röggla, profondo conoscitore del popolo birmano, sarà accompagnato da un gruppo di giovani di etnia karen provenienti dal Myanmar, che si esibiranno in danze tradizionali prima della proiezione del film.

Per la serata invece le proiezioni si fermano per lasciare spazio al teatro: in scena al San Marco lo spettacolo "Lourdes", tratto dall'omonimo libro d'esordio della scrittrice Rosa Matteucci, diretto da Luca Ricci e interpretato da un irresistibile Andrea Cosentino. Lo spettacolo, una sorta di contemporaneo mistero buffo, dà vita a un divertente carnevale di personaggi in viaggio verso Lourdes, in attesa di un miracolo, attraverso una strada sghemba e irregolare verso quello che è abbandono alla fede e dunque, a tutti gli effetti, una conversione. Contaminazioni tra cinema, teatro e letteratura caratterizzano questa ricca edizione del Religion Today Filmfestival; contaminazioni che continueranno anche nella giornata di sabato (ore 11 presso la Biblioteca Comunale di Trento) con "Lourdes reloaded" in cui Rosa Matteucci incontrerà il pubblico in una conversazione/performance.