VIDEO AWARD 2016: IL PITCHING PER I GRUPPI FINALISTI

Trento
Venerdì, 13 Maggio, 2016

Promuovere la riflessione sulle sfide del nostro tempo e una migliore consapevolezza della comunicazione audiovisiva come “quarta dimensione” di un’educazione moderna che integra quelle tradizionali del “leggere, scrivere, far di conto” in una società ancora largamente dominata dall’immagine.

Sono questi i presupposti del concorso di creatività “Video Award 2016. Cercando una società più giusta”, organizzato da Associazione BiancoNero - Religion Today Filmfestival con la collaborazione della casa editrice Il Margine e il sostegno del Servizio attività culturali della Provincia Autonoma di Trento.

Il progetto, indirizzato alle classi del secondo ciclo di istruzione, rinnova la consolidata attenzione di BiancoNero per il mondo scolastico in collegamento con “Utopia500”, il viaggio lungo un anno, il 2016, dedicato alle utopie – realizzate, disattese, da realizzare – a partire dal 500° anniversario dell'Utopia di Thomas More che la casa editrice Il Margine ha pubblicato in nuova edizione.

Nell’invitare i giovani a ripensare il presente e immaginare un futuro migliore, il bando di concorso ha inoltre anticipato la riflessione sul tema dell’anno di Religion Today, che per la 19° edizione intende approfondire in particolare il rapporto tra religioni e relazioni di genere. Ai ragazzi è stata chiesta pertanto l’ideazione originale di un cortometraggio sul concetto di utopia come tensione verso una società più giusta, con particolare riguardo ai temi delle religioni, della convivenza, della parità tra uomini e donne, della relazione con l’altro e con l’altra.

Dopo una prima selezione dei soggetti pervenuti, sono quattro gli elaborati che hanno accesso alla fase finale del concorso, il pitching in programma lunedì 16 maggio alle ore 15.30 presso la Sala Belli in Palazzo della Provincia (piazza Dante, 15 – Trento). In questa occasione le classi e i gruppi finalisti (dal Liceo Russel di Cles, dal Liceo Prati e dal Liceo da Vinci di Trento) dovranno presentare alla giuria il proprio progetto di film e il piano di lavorazione. Il verdetto premierà il lavoro più convincente sia per forza espressiva che per realizzabilità; i vincitori, con il sostegno di un professionista e dei partner del progetto, avranno quindi l’opportunità di realizzare il proprio cortometraggio, che sarà valorizzato nell’ambito del 19° Religion Today Filmfestival e del percorso Utopia500.

I rappresentanti degli organi di informazione sono cordialmente invitati.