Religion Today 2021 “Nomadi nella Fede”: il Festival tornerà nelle sale a settembre con 83 pellicole da 36 Paesi diversi

“Nomadi nella Fede” è il titolo della XXIV edizione di Religion Today Film Festival, che conterà 83 pellicole in concorso, provenienti da 36 paesi diversi e selezionate tra più di 1400 iscrizioni.

Dal 22 al 29 settembre 2021 Religion Today Film Festival tornerà al Teatro San Marco e nei cinema di Trento per portare speranza dopo due anni difficili, raccontando proprio la bellezza del viaggio e del pellegrinaggio: “Nomadi nella Fede” sarà un’edizione incentrata sulla ricerca; la ricerca dell’altro e di Dio, in qualsiasi sua forma e credo.

I numerosi film in concorso confermano l’andamento positivo degli ultimi anni. Sono 83 le pellicole partecipanti, provenienti da 36 paesi diversi e suddivise in cinque categorie: documentario, documentario corto, feature film, cortometraggio, animazione.

“Parlare di viaggio in questo periodo storico assume una valenza ancora più importante” spiega il direttore artistico della manifestazione, Andrea Morghen “significa riflettere veramente su chi siamo, sui nostri limiti ma soprattutto sull’importanza dell’incontro con l’altro. Abbiamo sperimentato sulla nostra pelle l’importanza della relazione e del confronto in questi due anni segnati dalla pandemia”.

Le pellicole in concorso sono state scelte tra più di 1400 ricevute, un segnale più che positivo, che conferma l’importanza del lavoro portato avanti da Religion Today Film Festival negli anni: le numerose partnership costruite e la qualità dei registi ospiti, che ogni anno partecipano con interesse ed entusiasmo alla manifestazione.

Anche quest’anno non mancheranno presentazioni di libri, ospiti nazionali e internazionali e, in particolare, la “Tenda di Abramo”, che già da lunedì 20 settembre accoglierà in piazza Fiera chiunque voglia conoscere il Festival, confrontarsi o partecipare ai numerosi eventi organizzati.

Religion Today è il Festival del confronto, della diversità arricchente, dell’esplorazione dell’altro e di sé stessi: un vero e proprio viaggio interiore alla ricerca di Dio e poi concreto, verso l’altro.

“Stiamo lavorando con tenacia per riuscire a regalare al pubblico un Festival in cui emerga la nostra voglia di esserci” spiega Alberto Beltrami, presidente dell’Associazione BiancoNero, che ogni anno con passione organizza Religion Today “oggi più che mai è fondamentale parlare dei temi dell’incontro e del dialogo, nonostante le incertezze dovute alla situazione sanitaria. Vedere i numerosi film arrivati da ogni parte del mondo nel nostro amato Trentino ci dà la forza di continuare con determinazione a dare voce a registi e artisti nel trasmettere un messaggio di pace e fratellanza”.